FORMAZIONE OUTDOOR

  • Readers Rating

  • Rated 3.9 stars
    3.9 / 5 (7 )
  • Your Rating



Outdoor training è il termine con cui in Italia ci si riferisce alla formazione outdoor, ovvero a quel tipo di formazione esperienziale che si svolge all’aperto. Le esperienze di outdoor training aziendale possono essere realizzate in contesti come la montagna, i fiumi, i laghi ed il mare, dando in alcuni casi vita ad esperienze di adventure training in cui il team di lavoro si confronta con l’ambiente circostante e le sue difficoltà. Alcuni esempi possono essere le attività di orienteering, di rafting, di utilizzo di strutture outdoor training come le cosiddette corde alte .

Tutti i nostri interventi di formazione outdoor aziendale hanno come fine quello di far sentire ogni singolo partecipante parte attiva del gruppo dell’azienda. I destinatari sono normalmente il management, ma ciò non toglie che possono essere diretti anche a tutti i livelli dell’azienda.

 

Outdoor training: obiettivi

Gli obiettivi della formazione outdoor aziendale possono essere svariati, come ad esempio:

  • migliorare lo spirito di team e la collaborazione in un  team manageriale
  • supportare processi di change management, riallineare il management
  • generare motivazione su forza vendita, quadri ed impiegati
  • facilitare l’integrazione del team
  • migliorare le relazioni e la comunicazione tra persone o funzioni chiave.

 

Outdoor training: proposte

Nella sezione proposte, puoi vedere tutte le attività di team building che proponiamo a soddisfazione delle tue esigenze. Come nella maggior parte delle attività di team building, anche nella formazione aziendale in outdoor risulta fondamentale la fase di debrief, ovvero il confronto post esperienza tra tutti i partecipanti. Il gruppo, guidato da un trainer, analizza tutto ciò che è emerso durante l’attività al fine di individuare aree ed azioni di miglioramento nelle dinamiche così rilevate. A tale fase si dedicheranno più o meno energie rispettivamente, se si vorrà insistere sulla componente formativa dell’intervento, oppure sulla componente motivazionale, oppure ancora si potrà ricercare un equilibrio ottimale tra le due.

 

RICHIEDI INFORMAZIONI