• Readers Rating

  • Rated 5 stars
    5 / 5 (1 )
  • Your Rating



Tutti ricercano le attività di team building, ma pochi le conoscono veramente. Ancora più complesso è comprendere se chi si ha di fronte è un professionista o un ciarlatano.

Come fare? Proviamo a porci alcune domande:

  • Fa molte domande in fase di de briefing? Sa che è indispensabile conoscere il target e contestualizzare l’evento, sa che una corretta analisi dei bisogni gli permetterà una precisa progettazione.
  • Propone sempre le stesse attività di team building a prescindere dagli obiettivi? Molte aziende offrono soluzioni standardizzate che difficilmente possono soddisfare le problematiche di una realtà specifica.
  • Rispetta i tempi di consegna? Il rispetto dei tempi di consegna del progetto, di realizzazione di un’attività e di svolgimento di ogni singola prova, identificano con più chiarezza l’esperto di team building.
  • Presenta un preventivo di costi specifici? Esplicitando in modo chiaro le voci di costo eventuali che il cliente dovrà ancora sostenere, non ci saranno sorprese sul consuntivo.
  • Prevede un back up per ogni situazione? Il professionista di team building non si fa trovare impreparato nell’affrontare le emergenze. Prepara infatti un piano nel caso di cambiamenti climatici e delle attività di riserva da proporre al gruppo nel caso lo reputi necessario.
  • Insiste sull’importanza del de briefing? E’ il momento più importante al quale un professionista di team building deve dedicare il tempo necessario per garantire il successo dell’attività.
  • Ha avuto esperienze di formazione in aula? Le conoscenze acquisite da questo tipo di formazione permettono al professionista di team building di completare le sue conoscenze sulle dinamiche di gruppo.

 

RICHIEDI INFORMAZIONI